In linea con quanto realizzato da TripAdvisor con Instant Booking, anche Google ha iniziato a sperimentare la possibilità di effettuare le prenotazioni direttamente sulla dai risultati di ricerca e dalle mappe tramite un sistema di Instant Booking a commissione simile a quello di TripAdvisor.

Ecco le novità:

google-hotel-finder-1

1 – Google Hotel Finder viene ritirato

Dopo anni di tentativi “maldestri” per far decollare il servizio,  Google ha finalmente chiuso l’Hotel Finder.

Visitando la pagina di Hotel Finder, ora sarete accolti dal messaggio: “Ora puoi cercare gli hotel direttamente su Google e Google Maps e ottenere un elenco di hotel con dettagli sui prezzi, foto, recensioni e panorami di Street View”.

Si tratta di un’evoluzione del programma Hotel Ads (Google HPA), che permette di vedere su Google – se l’hotel ha un booking engine partner – le tariffe del proprio sito ufficiale accanto a quelle dei portali.

hotel-finder-22 – Dal PPC alle commissioni

Il Price Ads Google sta operando dei test sulla modalità “commission based”, in altre parole l’inserzionista potrà scegliere di pagare con il modello pay-per-click, oppure a commissione. Una modalità che dovrebbe piacere di più agli albergatori, che andrebbero a pagare il traffico solo quando si trasforma in prenotazione.

3 – Arriva Book on Google

L’ultima novità introdotta da Google sarà il bottone Book on Google. Analogo al servizio di Instant Booking di TripAdvisor, il bottone permetterà all’utente di concludere la ricerca e l’acquisto su Google anche se la prenotazione avviene direttamente con l’hotel.

 

Hai bisogno di aiuto? Mediarete è sempre al tuo fianco per attivare i servizi più adatti al tuo business.

Contattaci