L’email è senza dubbio lo strumento più vecchio del web, eppure in questi anni si è evoluta velocemente, tanto da  diventare una killer application (sottovalutata) del web marketing.

Perché sia efficace, ogni campagna di email marketing ha bisogno di un solido piano editoriale, definito sulla base di precisi obiettivi.

5 innovazioni che rendono più efficaci le campagne di email marketing

1 Personalizzazione e contenuti dinamici

Personalizzare un’email non significa solamente inserire il nome del destinatario (tecnologia già disponibile nelle prime versioni di Word con la funzione “stampa unione”). La reale opportunità offerta da questa funzione è la personalizzazione del contenuto del messaggio inviato con informazioni pertinenti al profilo del destinatario, grazie ad una piattaforma professionale di email marketing.

  • Utilizzando il CAP di residenza del destinatario, puoi inviare informazioni su offerte speciali disponibili negli store presenti sul quel territorio, previsioni del tempo, news locali, ecc.
  • Utilizzando informazioni sui prodotti acquistati, puoi inviare offerte e news su prodotti complementari o accessori.
  • Utilizzando informazioni sui carrelli abbandonati, puoi inviare coupon sconto personalizzati per invogliare l’utente alla chiusura dell’acquisto.

 

amazon-review-email

Anche Amazon raccoglie i dati di gradimento dei prodotti acquistati
da un utente con campagne di email marketing.

2 Raccolta di valutazioni e recensioni degli utenti

Le piattaforme professionali di email marketing consentono l’inserimento di questionari di valutazione all’interno di un messaggio di posta elettronica. Questa funzionalità offre un comodo e potente strumento di raccolta di dati preziosi, come valutazioni e giudizi sui prodotti: basta inviare un’email ad un acquirente subito dopo l’acquisto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 Email automatiche pianificate

Le piattaforme professionali di email marketing consentono l’invio automatico di email personalizzate sulla base del comportamento dei destinatari. Ad esempio permettono:

  • l’invio in automatico di istruzioni  o manuali d’uso dopo l’acquisto di un prodotto;
  • l’invio di una promozione dopo l’abbandono di un carrello;
  • l’invio di una promozione al raggiungimento di una soglia di spesa in un arco di tempo predefinito.

Si possono pianificare decine di criteri di invio e anche variare i criteri di appartenenza di un utente a una o più liste, sulla base delle sue interazioni e dei comportamenti di navigazione.

 


In Italia questa attività di profilazione automatica richiede, oltre all’adeguata raccolta del consenso al trattamento del dato, anche una comunicazione al Garante della Privacy.

 

Chuck-E.-Cheeses-Text-to-join-email-marketing4 Text to Join

Le maggiori piattaforme professionali di email marketing offrono la funzione Text-to-Join.
Ecco come funziona: scegli una parola chiave, la pubblichi su un prodotto o sul tuo materiale promozionale e invogli i potenziali clienti a inviarla tramite smartphone a una numerazione del tipo 12345. Subito dopo l’invio, l’utente riceve un messaggio di benvenuto con una promo che verrà inviata via mail. Per riceverla l’utente deve solo rispondere al messaggio con il suo indirizzo email. Irresistibile!

 

 

 

5 Pagamenti via email: in-email Transactions

Non ancora largamente disponibile (al momento nemmeno in Italia), questa funzione permette di inviare un pagamento direttamente da un messaggio email. Google l’ha già implementata in Gmail, tramite Google Wallet. Basta selezionare l’icona con il simbolo del Dollaro e, in una finestra popup, si può specificare quale somma inviare, quale conto utilizzare e pagare gli acquisti comodamente da un messaggio di posta elettronica.

 

Immagina quanto possa essere efficace inviare un’email personalizzata con una proposta accattivante al giusto destinatario, con la possibilità di acquistare subito, senza ulteriori click e registrazioni!