La novità del marketing di prossimità è già utilizzabile anche in Italia dai clienti delle catene Ristò, Marco Polo e Coin.

Si tratta di una tecnologia  di ultima generazione (i beacon sono sensori) che, tramite tecnologia Ble (Bluetooth Low Energy) introdotta con lo standard 4.0, permettono il trasferimento di dati elaborati tramite localizzazione Gps per dialogare con gli smartphone dei consumatori e offrire informazioni e servizi a valore aggiunto.

Questi i device compatibili:

  • Tutti gli iPhone con Bluetooth 4.0 (da iPhone 4S in su, iPad 3 in su, iPad Mini e iPod Touch dal 5 in su)
  • Android 4.3+ ( Samsung Galaxy S3/S4/S4 Mini, Samsung Galaxy Note 2/3, HTC One, Google/LG Nexus 7 2013 version/Nexus 4/Nexus 5, HTC Butterfly, OnePlus One)
  • Windows Phone con aggiornamento Lumia Cyan.

Questa tecnologia apre la strada a nuovi servizi  associati al proximity marketing e al pagamento. Grazie alla presenza dei sensori dentro e fuori ai negozi, agli stand fieristici o ai locali, i brand possono intercettare i telefonini, localizzarli, misurare quanti e quali  telefoni ci sono all’interno del perimetro gestito.

Saranno poi le varie App dei brand a personalizzare la comunicazione inviando al possessore dello smartphone che l’avrà scaricata, tutta una serie di informazioni più o meno utili, più o meno commerciali in base ai nostri consumi e costumi. Arrivano così sullo smartphone instant coupon, sconti per accumulo di  punti fedeltà e tanto altro.