Continuiamo la rassegna delle #novità estive riguardanti il #web #marketing per aziende. Questa volta una notizia che riguarda coloro che utilizzano o intendono utilizzare la newsletter come strumento di fidelizzazione.

[Se ti fossero sfuggite le prime due leggi i post Le novità estive che forse ti sei perso, ma che riguardano la tua attività (parte 1)]

3. Nuova versione #gmail: cosa cambiaper chi invia e per chi riceve #newsletter

Se utilizzate Gmail vi sarete senz’altro accorti di alcuni cambiamenti, nell’aspetto ma anche nell’organizzazione dei messaggi in arrivo. (Per le novità grafiche rimandiamo al video Il nuovo look di gmail)

In questa nuova versione di Gmail tutte le eMail ricevute sono automaticamente organizzate in tab differenti a seconda della tipologia:

Nuova Gmail e cartella Promozioni: tutte le offerte in un unico elenco

Nuova Gmail e cartella Promozioni: tutte le offerte in un unico elenco

Principale: le conversazioni “a due” e tutte le mail che non sono state inserite nelle altre cartelle

Social: tutti i messaggi dai social network

Promozioni: offerte, promozioni e altre mail di marketing

Aggiornamenti: messaggi automatici che comunicano l’attivazione di un servizio, la conferma di una registrazione, l’invio di una fattura etc…

Forum: messaggi da mailing list, forum e gruppi di discussione Perchè questa nuova suddivisione ti riguarda? Molto semplicemente perché le campagne di newsletter che invii non saranno più immediatamente visibili tra le altre personali e finiranno da ora in avanti nella cartella #promozioni, assieme a tutte le mail di marketing come la tua, anticipati da inserzioni a pagamento del circuito Google (parleremo più specificatamente di questo argomento prossimamente).

Nuova Gmail e cartella Promozioni: opportunità e rischi per marketers

Nuova Gmail e cartella Promozioni: opportunità e rischi per marketers

Una riduzione di visibilità notevole non trovi? Come emergere?

Calma,la nuova disposizione potrebbe giocare inaspettatamente a tuo vantaggio: è più facile che un utente (dopo essersi abituato alla nuova interfaccia) apra la tua mail promozionale mentre legge le proprie mail personali, oppure che le apra andando di proposito nella cartella promozioni? Un utente che clicca consapevolmente su questa cartella è un utente che effettivamente è predisposto all’ascolto di un messaggio promozionale e quindi in linea generale più propenso ad aprire la tua mail, leggerne il contenuto e a rispondere alla call to action che hai inserito (compra, ricevi lo sconto, aggiorna le tue informazioni utente, approfondisci l’articolo etc…)

Fermo restando che gli utenti sono liberi in qualsiasi momento di spostare nuovamente i tuoi messaggi nella cartella Principale se lo ritengono opportuno, o di tornare alla visualizzazione precedente, il dilemma quindi resta quello di sempre: come emergere?

Per rispondere in maniera completa a questa domanda rimandiamo al prossimo corso gratuito che abbiamo organizzato per il 26 settembre dal titolo Email marketing: come costruire e curare un’efficace strategia di newsletter, i posti sono limitati, quindi se ti interessa l’argomento ti consigliamo di iscriverti al più presto.

E tu scrivi newsletter ai tuoi clienti? Credi che possa essere un interessante strumento di fidelizzazione? Siamo curiosi di sentire cosa ne pensi, utilizza lo spazio dedicato ai commenti per raccontarci la tua esperienza.