Introduzione

Diamo il via con questo post a una serie di approfondimenti che riguarderanno l’eCommerce. Se sei una PMI hai almeno tre buone ragioni per seguire questo nostro percorso:

1) Analizzeremo il trend di crescita dell’eCommerce con particolare attenzione alla situazione italiana, quella insomma che ci riguarda più da vicino.
2) Ti daremo qualche consiglio su come deve essere organizzato un eCommerce, facendoti risparmiare la fatica di andare a tentativi.
3) Ti racconteremo la storia di qualche azienda, degli obiettivi che si era posta e dei risultati ottenuti, in maniera tale che potrai verificare tu stesso la reale efficacia di un eCommerce.

Partiamo subito con qualche dato significativo. Secondo il recente report “The 4,2 trillion opportunity. The internet economy in the G20” della società di consulenza Boston Consulting Group, si prevede un tasso di crescita annuo da qui al 2016 del 10% degli investimenti nel digitale. Chi ne trarrà maggior beneficio saranno proprio le PMI, che riusciranno a garantirsi una crescita di business del 22% in più rispetto a quelle aziende che ignoreranno le opportunità offerte dalla “internet economy”. Solo il fatto di possedere un sito vetrina riesce a incrementare dell’11,5% la decisione d’acquisto di un prodotto nel negozio fisico: una percentuale piuttosto alta se si considera inoltre “la fatica” del cliente di cercare informazioni online per poi doversi recare in negozio per l’acquisto.

Cosa accadrebbe se risparmiassimo al cliente questa fatica, premiando la sua fedeltà con una facilità di acquisto maggiore, direttamente online, laddove la sua decisione ad acquistare prende forma?

Sempre secondo lo studio del Boston Consulting Group l’eCommerce italiano ha confermato un trend positivo, stimato per la conclusione del 2012 pari al 32% in più rispetto al 2010. Un affare da 18 miliardi di euro. Le PMI italiane con un sito di eCommerce sono in costante aumento (+1,3% all’anno) di contro al calo di quelle che non sono presenti in alcun modo online (-4,5%) e di quelle che possiedono solo un sito vetrina (-2,4%).

italy_s_internet_Economy

Questi sono solo dati. Dietro ai dati ci sono persone che credono nell’eCommerce e lo scelgono per vendere i propri servizi e i propri prodotti. Se ti abbiamo almeno incuriosito, vedremo insieme nei prossimi post quali sono i reali benefici di un’attività di eCommerce.