Nonostante la vertiginosa crescita nelle vendite di dispositivi mobili di ultima generazione: iPhone, iPad solo per citare i più fashion, sembra che le azined veronesi non considerino strategico questo canale di comunicazione.

Eppure i dati che sono stati presentati all’evento di apertura di Conoscere per Competere promosso da Apindustria Verona, sono estremamente interessanti. Come ha confermato la dott.ssa Marta Valsecchi del Politecnico di Milano, ormai 11 milioni di italiani posseggono uno smartphone e lo usano per navigare e cercare informazioni.

Durante il convegno Gruppo Mediarete ha presentato i dati di uno studio realizzato con lo scopo di analizzare l’utilizzo del canale mobile nel marketing mix delle aziende veronesi.
I dati raccolti sono davvero deludenti: solo il 20% del campione analizzato tra le aziende più performanti della provincia, ha realizzato un sito ottimizzato per la navigazione da cellulare.

La situazione peggiora se si analizza la comunicazione delle aziende attraverso i canali social e le mappe.

Questa disattenzione costa cara alle aziende, che perdono ogni mese migliaia di visite ai loro siti web da parte di consumatori sempre più mobili.

Tra gli altri relatori intervenuti al convegno: il dott. Pierfranco Rodi di Telecom Italia, dott. Francesco Detti di Matrix S.p.A. prof. Franco Fummi del Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona e Federica Festi di Gruppo Mediarete srl

Scarica l’articolo dell’Arena sul convegno

Scarica un’estratto dello studio Mobile Revolution: le PMI a che punto sono?