In un paese come l’Italia in cui esistono 50 milioni di utenti mobile, di cui 11 milioni utilizzano internet dallo smartphone, le aziende dovrebbero chiedersi come predisporre canali eCommerce fruibili dal cellulare. Il mobile eCommerce è un fenomeno relativamente nuovo, ma che, in prospettiva, potrà avere assoluta prevalenza in termini di volumi nei confronti dell’eCommerce tradizionale attuato da casa o dall’uffico attraverso il pc.
Ci si aspetta un forte sviluppo del fatturato e dell’utilizzo di questo canale nei prossimi 5/10 anni con 526 milioni di utenti attesi nel 2012.
I pagamenti verranno resi più agevoli da nuove modalità offerte dai gestori telefonici che con nuove applicazioni legate alla mobilità sostituiranno nell’uso le carte di credito.
In italia ci sono ancora forti barriere come mancanza di infrastrutture logisitiche e di connettività. Inoltre, l’attuale offerta degli operatori telefonici è ancora molto costosa. E’ però necessario prendere coscienza delle grandi opportunità offerte dall’avvento del mobile così come dei rischi, certi, per chi non saprà entrare nel nuovo mercato.

La rivoluzione mobile

Lo smartphone un dispositivo che ha cambiato e cambierà le nostre abitudini in molti settori e che ha definitivamente portato internet nella vita quotidiana di milioni di persone. La possibilità di essere sempre connessi e le maggiori dimensioni degli schermi dei telefonini hanno aperto nuove possiblità di servizio per l’utente finale e opportunità di business per le aziende.

Gli standard già affermati e che rimarranno tali sono:
– Gps (localizzazione geografica)
– 3g (wireless di terza generazione, per i cellulari)
– wi fi (navigazione in modalità wireless)
– bluethooth (connessione tramite cellulari)

Il mercato mondiale

Nel dicembre 2009 per la prima volta il traffico mobile dei dati ha superato quello della voce e prima del 2014 il numero di utenti che accederanno a internet dal mobile sarà maggiore di quelli che accedono da pc.
L’Italia è il primo paese al mondo per penetrazione di smartphone (28%) seguita da spagna (23%) e usa (17%).
I principali operatori al mondo che oggi già transano via mobile sono Taobao (gruppo cinese Alibabà) con 800 milioni di dollari annui (il 4,4% del totale mondiale delle trasazioni), eBay con 605 milioni di dollari (3,3%) e Amazon 275 milioni di dollari (1,5%).