Le Online Travel Agencies ricoprono un ruolo molto importante per il settore turistico poichè presentano moltissime strutture, pacchetti turistici, servizi vari che permettono all’utente di programmare un viaggio comodamente da casa.
Negli ultimi anni si sono affermate nel mondo dell’online travel sette importanti realtà: Expedia, Hotels.com, Orbitz, Cheaptickets, Travelocity, Priceline e Hotwire, le quali rappresentano la categoria più visitata in questo settore.
Nonostante il loro importante ruolo e soprattutto la loro importanza a livello mondiale, si stanno sviluppando portali minori che riescono a ritagliarsi fette di mercato ristrette e molto di nicchia.

Numerose agenzie online, specializzate per collocazione territoriale o per tipologia di servizi offerti, stanno tentando di frammentare il mercato ed attrarre specifiche categorie di utenti. E ci stanno riuscendo. Infatti, il business delle “Big Seven” sopra citate, nel 2009 è calato di ben 7 punti percentuali rispetto agli anni precedenti (dal 79% al 72%).
La nascita e la crescita di queste piccole OTA non può che essere considerato un dato positivo poichè favorisce la crescita del mercato e la concorrenza. Inoltre, si può osservare che questo fenomeno risponde ad una crescente richiesta di servizi sempre più specifici, dettagliati e targettizzati.

Tutto questo è emerso da uno studio edito da PhoCusWright, ma possiamo verificare noi stessi la veridicità del fenomeno. Provate a fare una breve ricerca su Google digitando: bed and breakfast valpolicella, agriturismo valpolicella, wellness valpolicella, oppure albergo eco sostenibile firenze, wellness hotel florence, hotel per celiaci firenze, e noterete che ai primi posti delle vostre ricerche non compariranno i sette grandi dell’online travel, ma portali più piccoli e specializzati nella tipologia di hotel o nella zona di interesse.
È fondamentale per le piccole OTA posizionarsi bene nei motori di ricerca con le parole chiave che meglio identificano i servizi offerti. La nuova tendenza degli utenti è quella di fare ricerche sempre più specifiche e tematizzate, bypassando così i grandi portali che invece forniscono informazioni e servizi più generici.

Quindi la presenza su portali turistici e territoriali, come ad esempio Valpolicellaweb.it, Baldogardaweb.it o Veronaest.it, è fondamentale per tutte quelle attività economiche presenti sul territorio, che possono attirare visitatori nella propria area territoriale. Inoltre, questi portali favoriscono moltissimo la visibilità delle aziende presenti in quanto forniscono loro un importante e forte link in entrata[1].

GLOSSARIO

[1] Link in entrata: si tratta di collegamenti al nostro sito presenti su portali o altri siti.
Link popularity: misura quanti link esterni al sito puntano ad un determinato sito. Più il sito compare nei link di altre pagine al di fuori di un dominio, maggiore sarà la sua popolarità e dunque la sua classifica all’interno dei motori di ricerca.